mappa
Il giardino di Angela

A Forlimpopoli, comunità alloggio autorizzata per l’accoglienza di:

12 ospiti residenziali anziani, anche parzialmente non autosufficienti;

3 ospiti diurni.

La struttura è stata recentemente ristrutturata ed è arredata per accogliere persone con disabilità motorie e dotata degli ausili necessari a favorire la massima autonomia e l’operatività degli addetti all’assistenza.

Sono garantiti tutti i servizi di assistenza con personale qualificato, assistenza infermieristica e fisioterapica.

Il servizio mensa viene garantito da una struttura specializzata esterna, che assicura una corretta alimentazione essenziale per conservare un buono stato di salute specialmente in età avanzata, con la possibilità di diete specifiche per diabetici, ipertesi, etc.

Angela, moglie e madre dei proprietari dell’intera struttura donata alla Cooperativa, è colei a cui è stato dedicato questo Centro. Nella sua memoria operiamo affinché ciascun anziano, malato o disabile possa sentirsi accolto e curato con tutte le attenzioni che merita.

Un grazie speciale alla famiglia Roverelli, per il senso di responsabilità sociale dimostrata nel ristrutturare la casa ed adibirla a servizi di assistenza, senza preoccuparsi del semplice vantaggio economico.

CASA ABBRACCI

Si fa un gran parlare di aiuti alle famiglie, specie quelle che, con grande coraggio, si fanno carico dell’assistenza dei propri cari (ammalati, anziani, disabili ecc…), ma poi nel concreto gli aiuti ed i servizi per queste famiglie latitano.

Spesso queste famiglie ed i relativi “care-givers” accumulano un livello tale di “stress” da diventare esse stesse “patologiche”.

Da queste considerazioni e dalla volontà di una famiglia di risolvere un proprio problema ( necessità di avere assistenza a domicilio ) offrendo contemporaneamente ad altre persone la possibilità di risolvere un loro ( eventuale ) problema.

nasce l’idea di CASA ABBRACCI.

Questo concetto di mettere a disposizione anche di altre famiglie le proprie risorse ( tempo, spazi ecc… ) ricevendone in cambio la possibilità di affrontare le proprie necessità, in forma collaborativa e solidale, è un modello che a noi piace molto.

È un po’ l’evoluzione dell’esperienza già iniziata con “ Il Giardino di Angela “.

Crediamo che sia un modo socialmente responsabile di contribuire al miglioramento della società ed in particolare nel nostro territorio.

 

Casa Abbracci si propone come una micro-struttura residenziale, più o meno temporanea, in grado, innanzi tutto, di accogliere per brevi periodi anziani, ammalati e disabili, al fine di garantire un periodo di riposo alle famiglie che hanno scelto di assistere l´anziano a casa e di non ricorrere al ricovero definitivo.

Questo periodo, seppure limitato, può essere utile per assicurare la vigilanza sanitaria e promuovere il recupero dell´anziano dopo un ricovero ospedaliero o garantire il mantenimento delle abilità funzionali.

L’idea è quella di un centro sollievo di grandezza “familiare allargata” non confondibile con le case di riposo e/o le grandi comunità, un ambiente che garantisca cura e sicurezza con l’obiettivo, là dove possibile, del rientro nel proprio habitat, che non sradichi definitivamente una persona dal proprio nido e contemporaneamente permetta alle famiglie di avere una “propria vita sociale”.

Un centro aperto 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno che può accogliere persone per poche ore (mezza giornata) o per periodi medi 15/30 giorni ed in alcuni casi in forma residenziale.

Il centro sollievo si rivolge ad anziani parzialmente autosufficienti anche con handicap motori e/o psichici.

Per le attività di animazione e ricreative ci si avvarrà della collaborazione di associazioni di volontariato, soprattutto della comunità parrocchiale.

Il centro  sollievo  garantirà assistenza  di   base,  fornitura  dei   pasti adeguati (colazione, pranzo, merenda e cena), servizio di biancheria piana e su richiesta anche servizio di parrucchiere e pedicure, senza trascurare la riabilitazione e le prestazione infermieristiche.

Tutte le attività svolte cercheranno di essere il più possibile riconducibili ai ritmi ed alle abitudini di vita quotidiana dell’anziano, evitando, per esempio, di mettere a letto tutti obbligatoriamente alla stessa ora la sera come purtroppo accade in molte strutture.

Cercheremo di inserirci il più possibile nel contesto parrocchiale e di quartiere per essere parte integrante della vita del territorio. Riteniamo di poter offrire una alternativa innovativa, flessibile e di qualità nell’ambito dei servizi alla persona, seguendo gli indirizzi e le linee guida delle politiche di welfare che prevedono domiciliarità e sostegno alle famiglie.

L’Abbraccio – centro di sollievo

A Forlì, struttura di accoglienza residenziale e/o diurna temporanea per anziani, finalizzata a “dare sollievo” alle famiglie che normalmente si prendono cura al proprio domicilio delle persone anziane di famiglia.

Il nucleo è composto di 6 posti letto suddivisi in camere doppie. Sono presenti attrezzature e strumenti che permettono di affidare il proprio caro in una struttura protetta e sicura.

Il Centro è aperto 365 giorni l’anno, con possibilità di ospitare in regime residenziale, ma pensato anche e soprattutto per visite occasionali che si limitano ad un servizio di tipo diurno.

Sono garantiti tutti i servizi di assistenza con personale qualificato, assistenza infermieristica e fisioterapica.

Il servizio mensa viene garantito da una struttura specializzata esterna, che assicura una corretta alimentazione essenziale per conservare un buono stato di salute specialmente in età avanzata, con la possibilità di diete specifiche per diabetici, ipertesi, etc.

Io sono un blocco di testo. Clicca sul bottone modifica per cambiare questo testo.